2018-2019 - Lions Club Pistoia

LIONS CLUB PISTOIA
LIONS CLUB PISTOIA
Vai ai contenuti
Un service per Agrabah, l’Associazione per l’autismo
Festa sociale a “Casa di Gello” con i lions
Si chiama Agrabah Onlus l’Associazione dei genitori di ragazzi e adulti affetti da autismo. È stata fondata nel 2002 per un aiuto reciproco fra genitori con figli colpiti da quella malattia; ha avuto un primo riconoscimento dalla Asl di Pistoia e poi, nel 2006, l’accreditamento della Regione.
Passo dopo passo nel 2007 viene dato avvio alla realizzazione tecnica della “Farm-community” in collaborazione con la Fondazione Caript.
Nel 2008 l’attività è a regime con 16 pazienti minori convenzionati e 6 adulti non convenzionati.
La ASL N 3 di Pistoia e la Regione Toscana inseriscono nei propri documenti aziendali l’altra struttura di Santomato quale “centro di eccellenza” per l’abilitazione e la riabilitazione dei pazienti affetti da autismo.
Nel 2011 termina un  progetto di “Start Up innovativa” e la Regione ne approva il proseguimento finanziando per un periodo il Progetto Sperimentale “Formazione lavorativa per futura Farm Community.
Adesso l’attività prosegue con 19 pazienti minori convenzionati” e 12 pazienti adulti grazie all’impegno dei genitori, alcuni volontari e qualche donazione.
La festa di primavera, considerata festa sociale, ha visto la partecipazione di moltissime persone.
A Casa di Gello sono confluiti anche pazienti, genitori e personale della struttura di Santomato, struttura destinata ai più piccoli.
Alla festa sono stati invitati i soci del lions club Pistoia come gesto di ringraziamento per un fattivo contributo economico ad essi devoluto. Per l’occasione Agrabah ha donato una mattonella con lo stemma del lions club Pistoia realizzata nel laboratorio di ceramica allestito nella struttura di accoglienza.   


XXII Certamen Pistoriense al Liceo Forteguerri con il contributo dei Lions

Il concorso di greco e latino che il Liceo Forteguerri di Pistoia bandisce da 22 anni è stato dedicato alla memoria del professor Vasco Gaiffi, a lungo docente della prestigiosa scuola.
Nato come sfida interna al Liceo, il premio è cresciuto e si è esteso a  tutta Italia: quest’anno vi hanno preso parte 70 studenti Da Salerno al Friuli.
Nel tempo la competizione si è “sdoppiata” in Grande Certamen, riservato agli studenti del 4° e 5° anno e il Piccolo Certamen riservato agli iscritti al 2° anno.   
La Commissione giudicatrice è stata formata dai professori:
Enrico Magnelli, docente di Letteratura Greca presso l’Università di Firenze; Tommaso Braccini, docente di Filologia Classica presso l’Università di Siena; Alessandro Giovannini, già docente di Lettere Classiche nei licei.
Il premio è reso possibile grazie ai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e di alcuni lions club pistoiesi.
Il primo premio, di 800 Euro, è stato assegnato a Lorenzo Gargelli, Liceo “Virgilio” di Empoli, con la seguente motivazione: Una resa assai valida del testo greco e quasi perfetta di quello latino si accompagna a una piena padronanza dei mezzi espressivi e ad un commento che unisce solide competenze e vigile senso critico.
Il secondo premio, pari a 500 Euro, è andato a Davide Bacigalupi, Liceo “Repetti” di Carrara, con la seguente motivazione: Una buona traduzione latina e una molto buona traduzione greca si accompagnano a un commento ampio, variegato e attento.
Il terzo premio, pari a 300 Euro, se lo è aggiudicato Ilaria Gaiffi, Liceo “Forteguerri” di Pistoia, con la seguente motivazione: Entrambi i testi sono stati compresi nel loro complesso, con alcune soluzioni particolarmente felici. Il commento è conciso e comunque funzionale.
Inoltre, la Commissione ha ritenuto degna di una menzione onorevole la prova di Benedetta Menchetti (Liceo “Cicognini-Rodari” di Prato) per la qualità della traduzione e l’adeguatezza del ricco e informato commento.
Il Piccolo Certamen ha visto prevalere:
il primo premio, pari a 600 Euro, è andato a Matteo Amato del Liceo “Francesco De Sanctis” di Salerno, secondo premio, pari a 400 Euro, Irene Decorte, del “Niccolò Machiavelli” di Lucca, terzo premio, pari a 200 Euro, a Ludovico Guglielmo Condio, Liceo “Niccolò Forteguerri” di Pistoia,.
Torna ai contenuti